Una campagna per l’utilizzo dei cortili scolastici proposta da “Il Barrito del Mammut” di Napoli

Risvegliamoci in cortile è una campagna per l’utilizzo di cortili e giardini scolastici, auspicio di ripartenza dopo il lungo inverno della scuola pubblica e privata italiana.

Continue Reading →

«BASTA SOPRUSI, UNITEVI A NOI»: NATO DA 14 STUDENTI IL MOVIMENTO ANTI-BULLI

«BASTA SOPRUSI, UNITEVI A NOI»: NATO DA 14 STUDENTI IL MOVIMENTO ANTI-BULLI

L’iniziativa al tecnico commerciale di Lecce: sito e pagina Facebook

I ragazzi dell’istituto «Galilei-Costa» di Lecce

di Paolo Di Stefano Corriere della sera16 febbraio 2016 | 07:50)

«Quando abbiamo parlato in classe del caso della ragazza di Pordenone ci è venuta l’idea». La storia di Pordenone è quella del gennaio scorso: una dodicenne vittima del bullismo dei suoi compagni che tenta il suicidio gettandosi dalla finestra: «Sono una sfigata, non ce la faccio più». A reagire è una classe che vive all’altro capo dell’Italia: la I A dell’Istituto tecnico-economico Galilei-Costa di Lecce, guidata dal professore di informatica Daniele Manni. Proprio quel docente che l’anno scorso fu selezionato tra i 50 candidati del cosiddetto Nobel dell’insegnamento.

Continue Reading →

La Consulta dei Genitori di Barberino del Mugello

La Consulta dei Genitori di Barberino. Costituitasi l’8 Marzo 2014 sulla spinta di un bisogno dei genitori di essere maggiormente partecipativi alla vita della Scuola e contemporaneamente più informati ed «istruiti» circa l’ambiente scolastico e tutto quello che gravita all’interno di questo universo.

Continue Reading →

Un appello dalla scuola d Comboscuro in Provenza (CN), minacciata di chiusura

Pubblichiamo un appello della scuola in Provenzale di Comboscuro (CN) che riesce a sopravvivere a 1000 metri di altitudine grazie anche alla solidarietà dei cittadini. Per sostenerli si possono acquistare prodotti alimentari locali.

Più sotto trovate la storia del progetto e el vicissitudini della scuola, prima chiesa e quindi riaperta come scuola paritaria. Leggete anche della iniziativa del dizionario della lingua provenzale.

Continue Reading →

LA SCUOLA DI RIMAGGIO. Un documentario di Andrea Sola

GUARDA IL VIDEO

L’esperienza della scuola di Bagno a Ripoli (Fi). Interviste alle maestre Costanza Paroli e Silvia Innocenti della sede di Rimaggio e una testimonianza di Marcello Trentanove (2013).
Realizzazione di Andrea Sola per www.educareallaliberta.org

I La­bo­ra­to­ri di scrit­tu­ra Crea­ti­va La­li­nea­scrit­ta di Antonella Cilento (intervista di “Una città”)

UNA CITTÀ n. 180 / 2011 Dicembre 2010-Gennaio 2011

Intervista a Antonella Cilento
realizzata da Barbara Bertoncin

CENERENTOLA CHI?
Ragazzini a cui nessuno racconta più le favole, bambine il cui l’unico sogno, da grandi, è “fare la mamma”, ma anche classi che cacciano il bidello per non dover interrompere un racconto…; il resoconto di quasi vent’anni di laboratori di scrittura nelle scuole del nord e del sud. Intervista a Antonella Cilento.

Continue Reading →

Il CEIS di Rimini, una trasmissione RAI del 2000

Il Centro Educativo Italo Svizzero di Rimini.

Una trasmissione di Enrico Deaglio del 2000 per la serie “I ragazzi del ’99”

rimini ceis

lo spazio bombardato del futuro CEIS

Il tempo della disobbedienza, di Valentina Guastini

Se c’è un tema che merita di trovare spazio, oggi, nella scuola probabilmente è quello della disobbedienza. Almeno nella mia esperienza quest’anno è diventato un tormentone… Con i bambini della mia classe abbiamo cominciato con l’adozione della mucca Nutella, in una malga trentina, a seguito del nostro lavoro sulla montagna (per chi fosse interessato se ne parla qui).

Continue Reading →

La scuola della terra, di Maria De Biase

 (articolo pubblicato su Comune-info.net)
E’ nata nella Terra dei fuochi, dove “ci ribelliamo da molti anni, invisibili agli occhi dei grandi media”, da una famiglia di contadini che ha resistito alle lusinghe della speculazione edilizia e alle minacce della camorra. Forse è per questo che quando è diventata preside di un istituto di 19 plessi a San Giovanni a Piro (Salerno), Maria de Biase ha cominciato insieme a docenti, genitori e ragazzi a trasformare la scuola in uno strepitoso laboratorio di autoproduzione e di riciclo, dove coltivare orti sinergici e fare merenda con pane e olio sono azioni quotidiane. L’idea di apprendimento, tra saper fare e fare insieme, rompe così schemi educativi e confini di legalità, riscopre la sintonia con le categorie spazio e tempo “che in natura non corrono ma scorrono”. Con il racconto dell’esperienza della sua scuola, Maria aderisce alla campagna “Ribellarsi facendo

Continue Reading →

Fahrescuola: Piccole scuole crescono. un progetto di INDIRE per le scuole isolate

Fahrescuola: Piccole scuole crescono.

Con Giovanni Biondi, presidente Indire

Indire presenta oggi a Genova la rete nazionale “Piccole scuole crescono”, un network aperto a tutti gli istituti interessati a introdurre formule didattiche innovative che possano fronteggiare i ricorrenti problemi delle scuole isolate. – 

il movimento delle “Scuole senza zaino”

 

Togliere lo zaino è  un gesto reale, infatti  gli studenti delle scuole sono dotati di una cartellina leggera per i compiti a casa, mentre le aule e i vari ambienti vengono arredati con mobilio funzionale e dotati di una grande varietà di strumenti didattici sia tattili che digitali.  Ma togliere lo zaino ha anche un significato simbolico in quanto vengono realizzate  pratiche e  metodologie innovative in relazione a tre valori a cui ci si ispira:  la responsabilità, la comunità e l’ospitalità.

Leggi tutto

VISITA IL SITO

Una scuola del piacentino da un anno ha deciso di dimezzare i costi dei libri scolastici e in cambio ha chiesto ai genitori di dotare i figli di un tablet; uno strumento versatile che impone uno stile di insegnamento diverso e anche un ripensamento degli spazi; l’importanza di un corpo insegnante affiatato e di una vera scuola di comunità

 

LA PAGELLA IN PDF

Una scuola del piacentino da un anno ha deciso di dimezzare i costi dei libri scolastici e in cambio ha chiesto ai genitori di dotare i figli di un tablet; uno strumento versatile che impone uno stile di insegnamento diverso e anche un ripensamento degli spazi; l’importanza di un corpo insegnante affiatato e di una vera scuola di comunità. Intervista a Daniele Barca, Angelo Bardini e Giusy Vallisa.

Continue Reading →