tit balate copia

La Biblioteca “Le Balate” di Palermo, videointervista a Donatella Natoli

Posted on 1 agosto 2014 by Andrea Sola

videointervista a Donatella Natoli

realizzata da Andrea Sola nel gennaio 2014

Presentazione dal sito “bibliotecadellebalate.org
La Biblioteca dei bambini e dei ragazzi Le Balate è localizzata nel cuore del Centro Storico di Palermo, vicino al mercato Ballarò. Il contesto sociale è certamente di grande disagio economico e culturale, perché in questa parte della città vivono un gran numero di famiglie povere e di famiglie di immigrati provenienti dall’Africa e dall’Asia; la proposta rivolta a bambini e ragazzi è molto innovativa nei metodi, con ricadute importanti nella vita scolastica ma anche nella vita quotidiana. La Biblioteca dei bambini e dei ragazzi Le Balate è l’unica Biblioteca dedicata della città di Palermo.  In realtà nel Centro storico sono presenti sia la Biblioteca regionale che la Biblioteca Comunale, ma queste mancano di una sezione per ragazzi. Da alcuni anni sono presenti, nel Centro Storico di Palermo, alcune Associazioni laiche e altre religiose che, insieme alle Parrocchie, hanno costituito il Coordinamento di un progetto condiviso che si chiama “Albergheria e Capo insieme per la promozione umana” (cinque parrocchie e dieci associazioni). E’ questo progetto “Albergheria e Capo insieme per la promozione umana” il soggetto della progettazione, dell’istituzione e della gestione della Biblioteca dei bambini e dei ragazzi Le Balate. Dal 2009 la gestione della Biblioteca dei Bambini e dei Ragazzi è affidata all’Associazione di promozione sociale Le Balate.
L’idea è nata come prosecuzione di una precedente attività sviluppata da una delle Associazioni, l’Associazione di promozione sociale Ballarà, legata al progetto nazionale “nati per leggere”, che da anni faceva lettura ad alta voce in Ospedale, nelle scuole materne e nella stessa Biblioteca Comunale, dove partecipava ad eventi di promozione della lettura, sviluppando la parte relativa alla letteratura dell’infanzia. L’attivazione di alcune sinergie, quelle del progetto ma anche dell’Arcidiocesi che ha messo a disposizione i locali della Chiesa, della Caritas che ha donato gran parte degli arredi e di privati cittadini, ha permesso l’apertura di questa struttura in una chiesetta sconsacrata del 1700, SS. Annunziata alle Balate. La Chiesa è stata affidata al Parroco di S. Giuseppe Cafasso, don Silvio Sgrò, e la gestione della Biblioteca è, oggi, affidata all’Associazione Le Balate. La Biblioteca è stata aperta alla fruizione pubblica il giorno 8 marzo del 2007 con 24 ore settimanali di apertura al pubblico, 12 di mattina e 12 di pomeriggio, a cui si aggiungono altre aperture per eventi o appuntamenti specifici. Ha un bel patrimonio librario, derivato esclusivamente da donazioni; tutto il personale, altamente qualificato, lavora in Biblioteca in regime di volontariato; vengono anche accolte tirocinanti della Facoltà di psicologia o della Scuola superiore di assistenti sociali o di Scienze dell’Educazione, per i tirocini.

Una intervista alle animatrici della Biblioteca Le Balate è uscita nell’ultimo numero di Una Città

che può essere letta qui

http://www.unacitta.it/newsite/intervista.asp?id=2378