Conferenza di Sugata Mitra

Sugata Mitra: The child-driven education

Nel 1999 Sugata Mitra e i suoi colleghi fecero “un buco nel muro” in uno slum urbano a New Delhi, vi installarono all’interno un PC connesso ad internet e lo lasciarono li (con una telecamera nascosta che riprendeva lo spazio): ciò che videro furono bambini che giocavano con un computer e mentre lo facevano imparavano ad usarlo e a navigare in internet, e poi che si insegnavano l’un l’altro quello che avevano imparato.
Negli anni successivi replicarono l’esperimento in altre parti dell’India, urbane e rurali, con risultati simili. Il progetto “buco nel muro” dimostra che, anche in assenza di un intervento diretto da parte di un insegnante, una installazione che stimola la curiosità produce conoscenze e saperi condivisi.
Mitra, che ora professore di educational technology alla Newcastle University (UK), chiama ciò educazione “minimally invasive”.

Cliccate sul video per farlo partire

 

La scuola delle terre “altre”, di Alberto Delpero

La pluriclasse da avamposto di alfabetizzazione a laboratorio di sperimentazione

Intervento al convegno sulle scuole di montagna organizzato a Coumboscuro (CN) nel 2009

Continue Reading →