ex opg occupato

Napoli: il 27 febbraio Laboratorio di ricerca sulla valutazione, ex OPG Occupato

Posted on 11 febbraio 2016 by Andrea Sola

SAC – seminario permanente di ricerca per un’azione culturale nella scuola in collaborazione con Gli Asini, rivista di educazione e intervento sociale

27 febbraio 2016

ore 9:00 – 17:30

Je so’ pazzo – ex OPG occupato

Via Matteo Renato Imbriani 218, Napoli (Materdei)

Laboratorio di ricerca sulla valutazione

 

Il SAC invita studenti, insegnanti, operatori e operatrici sociali a una giornata di confronto e formazione sulle pratiche di valutazione nella scuola.
Criticare e inventare. Cosa diventiamo quando valutiamo? Cosa sappiano, crediamo, vogliamo e possiamo, facendo valutazione? Per chi lo facciamo?

Interventi di

Baumhaus (Bologna), Dario Stefano Dell’Aquila, Olga Mautone, Valeria Pinto, Salvatore Pirozzi.

Programma

9:00 – 9:15 Accoglienza.
9:15 – 11:00 Laboratorio sugli impliciti: interrogare la propria esperienza per disegnare le domande che ci premono.
11:30 – 13:00 Racconti di pratiche e discussione in cerchio con Baumhaus, Olga Mautone, Salvatore Pirozzi.
13:00 – 14:30 Pausa.
14:30 – 17:30 Due prospettive sulla valutazione e le istituzioni: Dario Stefano Dell’Aquila e Valeria Pinto propongono due analisi critiche con cui confrontarsi.

Baumhaus. Un network di realtà che operano nel quartiere Bolognina e nella città di Bologna, che si occupa di contrasto alla dispersione scolastica e ridistribuzione delle opportunità.
Dario Stefano Dell’Aquila. Giornalista e ricercatore, cofondatore dell’associazione Le parole e le cose, si occupa di psichiatria e vulnerabilità sociale; autore di Se non ti importa il colore degli occhi. Inchiesta sui manicomi giudiziari e Cronache da un manicomio criminale.

Olga Mautone. Insegnante di scuola primaria; impegnata, in ambito universitario, in attività di ricerca e di docenza sulla didattica della matematica e delle scienze; attiva nel Movimento di Cooperazione Educativa.
Valeria Pinto. Docente di Filosofia Teoretica all’Università Federico II di Napoli; autrice di Valutare e punire, in cui partendo dalla questione contingente del sistema di valutazione dell’istruzione e della ricerca si affronta il tema dell’ideologia della valutazione.

Salvatore Pirozzi. Docente di materie letterarie negli istituti professionali; maestro di strada nel progetto Chance e referente didattico nell’Associazione Quartieri Spagnoli; dottore di ricerca allo IUAV di Venezia in Politiche pubbliche del territorio.

Il SAC (Seminario permanente di ricerca per l’azione culturale, didattica e politica nella scuola) propone una giornata di ricerca e formazione sulle pratiche valutative nella scuola e le ideologie che le alimentano. L’evento è rivolto agli e alle insegnanti (e a chi sta o vuole diventarlo), ma anche a operatori sociali e attivisti che con la scuola si relazionano.
Il seminario sarà condotto a partire dalle esperienze di ciascuno, giocando, dialogando e studiando. Centrale sarà il confronto con tre realtà attive a Napoli e Bologna, e con studiose e studiosi con cui ricaveremo linee di ricerca su una questione che preme a tutti coloro che operano dentro o in dialogo con le istituzioni educative.

Le pratiche e i linguaggi, i dispositivi e le istituzioni, i fatti, gli esiti, le rivolte. Cosa facciamo, contestiamo o vogliamo se diciamo e agiamo “valutazione”? Quali atti, critiche, immaginazioni e desideri attorno a queste procedure attuali o possibili? Possiamo pensarci assieme.
La giornata di ricerca organizzata con Je so’pazz – ex OPG occupato di Napoli e in collaborazione con la rivista Gli Asini, si collega al progetto di una rete nazionale di insegnanti e operatori sociali che prevede due altri seminari che nelle settimane a venire si terranno a Bologna e Firenze: i risultati della ricerca saranno condivisi sul sito del SAC e saranno alla base del seminario residenziale SAC di agosto 2016.

Per informazioni: sac.formazione@gmail.com