Una esperienza che fa riflettere

PANDEMIA O PANDEMENZA?

 Lo studioso dell’educazione Sugata Mitra affronta uno dei più grandi problemi dell’istruzione: i fondamenti della capacità reale di apprendere. La straordinaria attualità di tali esperienze risulta particolarmente evidente nelle presenti circostanze.

Continue Reading →

il racconto di una esperienza straordinaria: il Barefoot College fondato da Bunker Roy

In Rajasthan, India, una scuola straordinaria insegna alle donne contadine (e sopratutto alle nonne) ed agli uomini (anche se pochi) a divenire ingegneri solari, artigiani, medici anche se del tutto illetterati. L’esperienza è stata anche esportata con successo in Afghanistan e in Africa. Nel villaggio c’è una scuola per tutti i bambini che di giorno fanno i pastori e di sera studiano. Il villaggio si chiama Barefoot College, ed è stato fondato da Bunker Roy.

https://urly.it/34q0v

Il Metodo Alice

“Recuperare l’Unità perduta”

Il Metodo Alice è un insieme di pratiche educative nate in Italia negli anni ’80 da Valentino Giacomin e Luigina De Biasi , sviluppate successivamente in India dagli stessi. Il nome si ispira all’omonimo libro “Alice nel paese delle meraviglie” nel quale è narrato il viaggio compiuto da Alice alla scoperta della sua interiorità.

Continue Reading →

Conferenza di Sugata Mitra

Sugata Mitra: The child-driven education

Nel 1999 Sugata Mitra e i suoi colleghi fecero “un buco nel muro” in uno slum urbano a New Delhi, vi installarono all’interno un PC connesso ad internet e lo lasciarono li (con una telecamera nascosta che riprendeva lo spazio): ciò che videro furono bambini che giocavano con un computer e mentre lo facevano imparavano ad usarlo e a navigare in internet, e poi che si insegnavano l’un l’altro quello che avevano imparato.
Negli anni successivi replicarono l’esperimento in altre parti dell’India, urbane e rurali, con risultati simili. Il progetto “buco nel muro” dimostra che, anche in assenza di un intervento diretto da parte di un insegnante, una installazione che stimola la curiosità produce conoscenze e saperi condivisi.
Mitra, che ora professore di educational technology alla Newcastle University (UK), chiama ciò educazione “minimally invasive”.

Cliccate sul video per farlo partire